... chiamo i miei figli e li abbraccio. Il loro calore calma la bestia e io posso anche permettermi di piangere senza paura di essere patetica o imbarazzante...

Attimo Romanticone

👰 - Ahhh! Che bello l'amore, specialmente il primo amore... -

👩‍🦳 -Ah già, tanti auguri per le tue nozze

👰 - Grazie! Mi sento proprio fortunata!

Sai, lui è stato il mio primo amore... E da allora non ho avuto alcun dubbio che saremmo stati insieme per sempre -

👩‍🦳 - Oddio, mi sembra un po' inquietante sta cosa -

👰 - Eddai! Piantala! Lo so che il tuo cinismo è solo una maschera. E sono certa che anche tu hai vissuto un primo amore puro e meraviglioso -

👩‍🦳 - Ok allora. Vuoi che ti racconti del mio primo amore? -

👰 - Oh siiiiii! Magari! Lo sapevo che anche tu , in fondo, sei una romanticona! -

👩‍🦳 - Sì. Certo. Ecco la storia:

Tanti anni fa scoprii la parola "patetico", me la disse il mio primo amore

Io avevo 18 anni e ancora credevo potesse esistere questo sentimento

In una Fiat rossa scassata, di fronte al lago, feci l'amore per la prima volta. Lui invece si impegnò in una insulsa sveltina senza neanche un minimo di coinvolgimento.

Poi, finita la breve prestazione, mi disse:

"Avrei preferito non fossi vergine"

Ecco la mia prima volta. Vergognandomi della mia verginità

Lui poi mi insegnó il sesso, quello senza amore, quello feroce e spietato. E per lungo tempo conobbi solo quello. Per me non esistevano carezze, effusioni, dolcezza

Col tempo diventai piuttosto brava, anche più di lui

E lui poi mi tradiva, aveva molte donne, ma quando mi chiamava dovevo raggiungerlo senza battere ciglio

Un giorno piansi, avevo scoperto l'ennesimo suo intrallazzo con una ragazza conosciuta in montagna.

Andai da lui e cominciai a colpirlo. Rimaneva fermo, poi mi bloccò le mani e disse:

"Sei patetica"

E poi mi portó a letto

Con il tempo, oltre al sesso fine a se stesso, imparai anche la crudeltà. Non dovevo più essere patetica, così appresi la spietatezza, mi allenai a non piangere più, a camuffare i sentimenti, ad attaccare prima di essere attaccata

Furono anni efferati, da cui nacque quel mostro che ora ho nascosto dentro di me, quel mostro che perfino oggi, a volte, preme per uscire

Comunque poi è finita così, che dopo quei lunghi anni di addestramento, lo stesso mostro che lui creò gli si ritorse contro. E un bel giorno, senza umana pietá, lo abbandonai con la più totale indifferenza

Ti dirò, è stata dura ritrovare un briciolo di umanità. Forse sono riuscita a farlo solo grazie ai miei figli, che con la loro purezza domano e ammansiscono quella mia parte ferina e senza anima

Ma spesso la vita fa male, e ogni volta che succede io lo sento ringhiare quel mostro... Un ringhio prolungato e sommesso

Quando succede questo chiamo i miei figli e li abbraccio. Il loro calore calma la bestia e io posso anche permettermi di piangere senza paura di essere patetica o imbarazzante.

Che dici? Sono stata abbastanza romantica?-

👰 - Io adesso devo andare.

👩‍🦳 - Sì. Vai.

 

SC👩‍🦳