Quella mattina, nell'afa celestiale e torrida di Agosto, mentre tutto era fermo, secco, privo di vita, anche lei giaceva immobile sotto le fronde del salice che non piangeva

Cuore di pietra

👵- Ciao cara, cosa fai? -

👩‍🦳 - Leggo -

👵- Ah! Brava. E cosa leggi? -

👩‍🦳 - " I delitti della Rue Morgue" di Allan Poe -

👵 - Bello, ti piacciono le storie del mistero quindi? -

👩‍🦳 - Sì, a volte un po' di suspence scuote dalla noia... Specialmente in questa lunga e interminabile quarantena -

👵 - Allora dai, ti racconto una storia del mistero 

Non sarò il Sig. Poe, ma provo a darti anche io un pizzico di questa suspence che cerchi

La storia si chiama :

CUORE DI PIETRA

Melania era vuota, il suo dentro era sgombro, cavo, antro buio dalle pareti ruvide: una perfetta mela rossa e lucente fuori, ma ormai completamente divorata nell'interno

La si vedeva camminare tra la gente, leggera e noncurante del mondo che gli scorreva intorno

E i sentimenti?

Avrebbero potuto esserci se non fosse stata purtroppo privata dei sensi

Ma chi le aveva fatto questo?

Nessuno

Li aveva strappati via lei stessa, a mani nude, uno ad uno

Qualcuno potrebbe pensare fosse un demone, una qualche creatura mistica fuoriuscita dal gelo infernale

E invece no, era umana, era una donna in carne e ossa

Solo che non sentiva, il suo corpo si muoveva sulla terra, ma la sua anima era chissà dove, chissà in quale linea parallela di questo poliedrico Universo in costante movimento

Quella mattina, nell'afa celestiale e torrida di Agosto, mentre tutto era fermo, secco, privo di vita, anche lei giaceva immobile sotto le fronde del salice che non piangeva

Le lacrime evaporavano, così come lei pian piano disperdeva le sue spoglie sopra la terra arsa dal sole

Non fu trovata subito, per il semplice fatto che nessuno la cercava

Viveva sola oltre la boscaglia, non aveva contatti stretti con nessuno

Quei pochi che la conoscevano dicevano fosse una donna sorridente, gentile, a volte un po' strana

Tra i lunghi capelli che ritagliavano uno spicchio di volto, due occhi scrutavano silenziosi e, diceva la gente, faceva lunghe pause prima di brevi e dissimulanti risposte piene di brio

Una continua inquietante contraddizione

Ma nonostante tutto era gradevole ed educata, non aveva nemici nè tantomeno amici

Esisteva, e questo è quanto  

Il corpo era adagiato su un lato, in posizione fetale, era scalza e una camicia lunga fino al ginocchio le faceva da abito

Non aveva nessun segno di colluttazione, sembrava dormisse, se non fosse per il volto contratto e sofferto, piangente

Ma non vi erano lacrime, chissà, forse anch'esse erano evaporate insieme a quelle del salice  

Mentre una piccola manciata di uomini provvedeva a spostare la salma, un fruscio dietro la siepe attirò la loro attenzione

Tra i rami di Sambuco spuntava la testolina di una minuscola bambina, avrà avuto massimo sei anni, occhi azzurri e capelli aggrovigliati, stringeva forte tra le braccia un piccolo e logorato peluche a forma di orsetto lavatore

Il peluche sorrideva mentre la bambina piangeva

Appena si rese conto di essere stata vista fuggì via e subito si perse ogni sua traccia nell'intricata macchia

Cosa ci faceva lì una piccola bambina, nel bel mezzo del nulla agreste?

Nonostante le ricerche da parte di due volenterosi uomini sul posto, nessuno la vide più. E il corpo di Melania venne trasportato nella fredda camerata del sonno eterno

Arresto cardiaco, dissero

Ma certo, che sciocchezza!

Tutti muoiono di arresto cardiaco, il problema è capire da cosa sia provocato

Nessuno si prese la briga di investigare oltre, perchè in fin dei conti un mistero è ragguardevole solo se sussiste l'interesse di qualcuno, che so, una rivendicazione, un dignitoso intrigo di interessi

La morte invece è più semplice di quanto si possa pensare: ora respiri, ora no... E fine

Così come nessuno notò più una bambina dai capelli arruffati che tutte le notti appariva al cospetto della fredda lapide

Nessuno notò che quella bambina, una sera, ripose sotto la scritta marmorea un sasso a forma di cuore

Perchè alla fine, nessuno saprà mai la verità

Nessuno saprà mai che Melania morì di trepidante emozione

Tutti ignoreranno che quel pomeriggio sotto il salice, quando la bambina la abbracciò, Melania ritrovò i sensi persi

Quelli entrarono a raffica nell'antro buio e riempirono il vuoto facendo scoppiare il muscolo cardiaco

Melania morì esplodendo d'Amore

La bambina che era in lei aleggia ancora intorno al ricordo di quella donna che, un giorno, accidentalmente, si trovò faccia a faccia con la propria anima

E ora un cuore di pietra sarà levigato dalle lacrime autunnali che, come pioggia, finalmente riusciranno a nutrirlo

Fine.

 

Ti è piaciuta? ... Ma, cara... Stai piangendo?

- 👩‍🦳- Ma va', figurati se piango nonna! È un po' di congiuntivite, nulla più -

 

SC👩‍🦳